La storia

storia-1

L’azienda OTTICA SOTTILE nasce a Borgosesia nel 1956 ad opera di Silvano Sottile.

L’Italia di quegli anni era avviata in un tumultuoso boom economico e Silvano, che proveniva da una famiglia modesta del Friuli, rientra nel progetto presagendo di potervi partecipare.

La sua preparazione, maturata in Svizzera nel reparto di ingegneria del padre, lo portano a dedicarsi nel tempo libero allo studio della tecnologia, della fisica e della chimica frequentando corsi serali e per corrispondenza, impara il francese, il tedesco e l’inglese per poter approfondire le sue conoscenze nel settore dell’ottica.

Sognava di aprire un negozio di ottica ma non ne aveva le possibilità, non aveva nulla da offrire a garanzia di un prestito tranne la sua esperienza e la grande volontà di impegnarsi per riuscire. Era così determinato che ascoltandolo mentre illustrava i suoi progetti si restava affascinati, era chiaro che avrebbe avuto successo.

Con la fiducia ed il sostegno dei fornitori, e con la merce ceduta in conto visione , anche dall’amico Leonardo Del Vecchio fondatore di Luxottica,  nel 1956 Silvano corona il suo sogno aprendo il primo negozio di ottica in Borgosesia.

storia-centrale
In poco tempo il giovane professionista, lontano dal cliché del vecchio occhialaio, riesce a sedurre i suoi clienti, perché è un uomo di relazioni, un professionista che vuole il meglio per i suoi clienti, una persona onesta e sincera che crede in ciò che fa.

Qualche tempo dopo raggiunge l’impresa il fratello Mario a cui Silvano insegna il mestiere, e che conseguirà il diploma di ottico nella scuola di Genova.

Negli anni successivi la società si espande con l’apertura di nuovi negozi in Piemonte e in Lombardia, che costituiranno il volano finanziario per entrare nel mondo produttivo. Nasce così una nuova società per la produzione di lenti a contatto di alta qualità, e Silvano è tra i pionieri italiani della contattologia a più alto livello tecnologico.

storia-5

Parallelamente all’attività imprenditoriale, Silvano Sottile non ha mai smesso di approfondire i suoi studi. E’ stata proprio la specializzazione in contattologia, conseguita presso l’Istituto di Ottica di Arcetri- Firenze (eccellenza italiana diretta dal Prof. Vasco Ronchi, dove è stato successivamente anche docente) ad aprirgli la strada verso la produzione di lenti a contatto e delle soluzioni per il loro mantenimento. Il suo ingegno lo porta a modificare il macchinario produttivo per aumentarne la performance tecnologica, così da poter realizzare lenti a contatto speciali per la soluzione di casi complessi, come il cheratocono, non contemplate dalla grande produzione di serie delle multinazionali del settore. E’ una vera rivoluzione nel mondo della contattologia, queste lenti davano la possibilità a molte persone di tornare a vedere bene.

L’azienda si espande sia in Italia che all’estero.

La volontà, la preparazione, il coraggio e il talento, la forza irriverente del pioniere, hanno portato Silvano ad essere tra i protagonisti della storia della contattologia italiana.

Un uomo di tale spessore affascina tante persone, primi fra tutti Nadia e Gilberto, i suoi figli, che crescono nell’ambiente del papà, sviluppando da subito una grande passione per l’ottica. Dapprima sono impegnati nella gestione dei punti vendita e successivamente, dopo i dovuti studi, si scoprirà che i due fratelli hanno vocazioni lievemente diverse.

storia-6

 

Contatti

Borgomanero (NO), Viale Kennedy 34

Aperto da lunedi a sabato:
09:15 - 12:30, 15:15 - 19:30
chiuso la domenica

logo